Giovanni Casertano

GIOVANNI CASERTANO

Professore Ordinario di Storia della Filosofia Antica
E-mail: casertan@unina.it

 
Si è laureato in Filosofia nel 1963 presso l’Università di Napoli; ha insegnato Italiano, Latino e Greco, e poi Storia e Filosofia nei Licei statali. E’ stato Assistente ordinario di “Storia della Filosofia” presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Napoli, Professore incaricato di “Storia della Filosofia Antica” presso l’Università di Messina, Professore supplente di “Gnoseologia” presso l’Università di Napoli, Professore supplente di “Storia del pensiero scientifico antico e medievale” presso l’Istituto Universitario Orientale di Napoli. Dal 1.11.1980 è Professore Ordinario di “Storia della Filosofia Antica” presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Ha fatto parte di numerose Commissioni di Ateneo; è stato coordinatore del Dottorato di ricerca in Filosofia nell’Università degli Studi Di Napoli “Federico II” e Presidente del Corso di Laurea in Filosofia dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. E’ stato anche Presidente nazionale della Società Filosofica Italiana.

E’ stato Visiting Professor nelle Università di Lisboa; dell’Akademie der Wissenschaften der DDR, Berlin; di Córdoba (Argentina); di Santiago del Estero (Argentina); di Buenos Aires; di Funchal (Madeira); di Santiago (Chile); di Brasilia; di La Serena (Chile); di Poznan (Polonia).

E’ Socio ordinario dell’Accademia Pontaniana in Napoli; dell’Accademia di Scienze Morali e Politiche della Società Nazionale di Scienze, Lettere ed Arti in Napoli; dell’International Association for Greek Philosophy; del Centre d’études sur la pensée antique KAIROS KAI LOGOS; della International Plato Society.

E’ Direttore della collana “Skepsis. Collana di testi e studi di filosofia antica”, Loffredo, Napoli

 

Principali Pubblicazioni:

Natura e istituzioni umane nelle dottrine dei sofisti, Il Tripode, Napoli 1971

Un discorso sui sofisti, Il Tripode, Napoli 1974

Fisica e filosofia. Einstein, Infeld, De Broglie, Heisenberg, Planck, Il Tripode, Napoli 1975

La nascita della filosofia vista dai Greci, Il Tripode, Napoli 1977

Parmenide il metodo la scienza l’esperienza, Guida, Napoli 1978

Sapere filosofico e sapere scientifico nella cultura greca del VI-V secolo a.C.; in “CIDI-Quaderni” IV (1980), n.6, pp.129-149

Alla preistoria della teoria della relatività: riflessioni scientifiche e metodologiche nel Settecento; in “tempo nuovo” XIV (1980), pp.49-64

Logos e nous in Democrito; in Democrito e l’atomismo antico, Atti del Convegno Internazionale (Catania 18-21 apr.1979), a cura di F. Romano, “Siculorum Gymnasium” n.s. XXXIII, 1, 1980, pp.225-262

 “I dadi di Zeus sono sempre truccati”. Considerazioni sulla parola, l'occhio e le passioni nell'Elena di Gorgia; in “Discorsi”, II (1982), pp.7-27

Ricomposizione o rilettura del passato? A proposito della “filosofia antica”; in  “Gli Antichi e Noi”, a cura di V. Cicerone, Atlantica, Foggia 1983, pp.45-63

Democrito. Dall’atomo alla città, a cura di G.C., Loffredo, Napoli 1983

Pathos e  techne nell’Anonimo del Sublime; in AA.VV., Il Sublime. Contributi per la storia di un’idea, a cura di G.C., Morano, Napoli 1983, pp.103-129

Il piacere, l’amore e la morte nelle dottrine dei presocratici. Vol.I: Il piacere e il desiderio, Loffredo, Napoli 1983

L'amour entre logos et pathos. Quelques considérations sur l’ Hélène de Gorgias; in Positions de la sophistique, ed. par B. Cassin, Vrin, Paris 1986, pp.211-220

La «chiocciola» di Teodoro e il giovane Teeteto. Una «citazione» pitagorica in Platone; in Forme del sapere nei Presocratici, a cura di A. Capizzi e G. Casertano, Edizioni dell’Ateneo, Roma 1987, pp.281-300

I filosofi e il potere nella società e nella cultura antiche, con introd. e a cura di G.C., Guida, Napoli 1988

Time, movement and death in the philosophy of the Ionians; in Ionian Philosophy, ed by K.I. Boudouris, Athens 1989, pp.80-90 [cfr. n.107]

Filosofare  dialektikos in Platone: il Filebo (L’eterna malattia del discorso); in “Elenchos” X (1989) pp.61-102

A proposito della storiografia filosofica italiana sull’antico; in “Atti del IV Colloquio della Philosophische Fakultät di Düsseldorf e della Facoltà di Lettere e Filosofia di Napoli, Düsseldorf 16-18 settembre 1985”, Annali della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Napoli 1990, pp.118-123

Pensiero e scuole filosofiche ; in AA.VV., Storia del Mezzogiorno, Napoli 1991, I,II, pp.159-208

L’eterna malattia del discorso (quattro studi su Platone), Liguori, Napoli 1991

Qualche osservazione sulla prima ipotesi del “Parmenide”; in Ethos e cultura, Studi in onore di Ezio Riondato, Antenore, Padova 1991, pp.91-101

Rodolfo Mondolfo studioso del pensiero antico; in “Discorsi” XI (1991) pp. 245-263

Sokrates, Parmenides und Zenon; in K.J.Boudouris (ed. by), The Philosophy of Socrates, Athens 1991, pp. 70-85

Impresiones al margen de un Simposio sobre Platòn; in “Metexis” V (1992) pp.129-133

Critica delle idee ed argomentazione dialettica nella prima parte del Parmenide; in A.M.Battegazzore (a cura di), Dimostrazione, argomentazione dialettica e argomentazione retorica nel pensiero antico, Genova 1993, pp. 385-403

Prolegomeni ad un discorso sul piacere. Due generi di piacere e dolore, memoria e reminiscenza in Plat. Phil. 11A-34C; in AA. VV., I filosofi greci e il piacere, a cura di L. Montoneri, Roma-Bari 1994, pp. 116-134

Il problema del rapporto nome-cosa-discorso nel Politico; in Ch. J. Rowe (ed.), Reading the Statesman. Proceedings of the III Symposium Platonicum, Sankt Augustin 1995, pp. 141-154

Qualche osservazione sulla seconda e la terza ipotesi del Parmenide; in P. Di Giovanni (a cura di), Platone e la dialettica, Roma-Bari 1995, pp. 29-38

L'ambigua realtà del discorso nel peri tou me ontos di Gorgia (con un accenno all' Elena); in «Philosophica» 5/1995, pp. 3-18

Il nome della cosa. Linguaggio e realtà negli ultimi dialoghi di Platone, Loffredo, Napoli 1996

Eros divino, Eros umano (da Omero a Parmenide); in Eros e Philia na Cultura Greca (Colóquio - Lisboa, 23-24 novembro 1995), Actas, Lisboa 1996, pp. 25-38

Il piacere falso nel  Filebo; in Il  Filebo di Platone e la sua fortuna, Atti del Convegno di Napoli, 4-6 novembre 1993, D’Auria, Napoli 1996, pp. 281-305

La ricostruzione dei ricordi. Funzionalità e verità del discorso che interpreta la realtà: Plat. Tim. 19c6-29d2; in «Méthexis. Revista argentina de filosofia antigua» IX (1996), pp. 19-30

Die zweideutige Wirklichkeit der Rede im  peri tou me ontos des Gorgias (mit einem Ausblick aus das  Lob der Helena); in The Philosophy of Logos. Texts presented at the Seventh International Conference on Greek Philosophy, Samos-Patmos 1995, vol. I, Athens 1996, pp.82-98                 

La costituzione vera, le sue imitazioni e la questione dei nomi (Plat. Pol. 291d-303c), in AA. VV., Filosofia e storia della cultura. Studi in onore di Fulvio Tessitore, vol. I, Morano, Napoli 1997, pp. 19-45

Il (in) nome di Eros. Una lettura del discorso di Diotima nel  Simposio platonico; in «Elenchos» XVIII (1997), pp.277-310

Il tempo in Platone, in Il tempo in questione. Paradigmi della temporalità nel pensiero occidentale, a cura di L. Ruggiu, Guerini e Associati, Milano 1997, pp. 27-36

L’istante: un tempo fuori del tempo, secondo Platone; in L. Ruggiu (a cura di), Filosofia del Tempo, Bruno Mondadori, Milano 1998, pp. 3-11

Chi studia Platone può andare all’inferno; in «Bollettino della Società Filosofica Italiana», n. 165, 1998, pp.3-9

Karmides Kopfschmerz. Bemerkungen über die Beziehung zwischen Medizin, Philosophie und Politik nach Plato ; in Philosophy and Medicine, vol. II (ed. by. K. Boudouris), Ionia Publications, Athens 1998, pp. 37-53 [versione tedesca del n. 155]

Écrire et peindre dans l’âme. Le statut du logos dans le Philèbe; in La fêlure du plaisir. Études sur le Philèbe de Platon, 1. Commentaires sous la direction de Monique Dixsaut, Vrin, Paris 1999, pp. 403-421

Verità, errore e inganno in Gorgia, in «Bollettino Filosofico» 15 (1999), pp. 95-108

Imago in phantasia depicta. Studi sulla teoria dell’immaginazione, a cura di L. Formigari, G. Casertano e I. Cubeddu, Carocci, Roma 1999

Anamnesi, idea e nome (il  Fedone); in Anamnese e saber, a cura di J.G. Trindade Santos, Lisboa 1999, pp.109-155

Perché leggere ancora Platone oggi?; in «Bollettino della Società Filosofica Italiana», n. 168, 1999, pp. 3-16

Logos, dialeghesthai e  ousia nel  Teeteto; in Munera Parva. Studi in onore di Boris Ulianich, a cura di G. Luongo, Fridericiana Editrice Universitaria, Napoli 1999, vol. I, pp. 35-53

Amore e morte in Empedocle; in «Giornale di Metafisica» n.s. XXI (1999), pp. 51-66

Il “veramente falso” in Platone; in «Atti dell’Accademia di Scienze Morali e Politiche della Società Nazionale di Scienze, Lettere e Arti in Napoli», CX (1999), pp. 33-47

Palabra, verdad y engaño en Gorgias de Leontinos; in G. Grammatico-A. Arbea-X Ponce de León (edd.), Silencio palabra y acción, Centro de Estudos Clasicos, Universidad Metropolitana de Ciencias de la Educación, Santiago (Chile) 1999, pp. 69-81 [versione spagnola del n. 164]

Caratteristiche e funzioni del lovgo". Sulla forma e la struttura del  Teeteto; in M. Migliori (a cura di), Il dibattito etico e politico in Grecia tra il V e il IV secolo, La città del Sole, Napoli 2000, pp.337-381

Dal logo al mito al logo : la struttura del Fedone; in G. Casertano (a cura di), La struttura del dialogo platonico, Loffredo, Napoli 2000, pp. 86-107

Orfismo e pitagorismo in Empedocle?; in Tra Orfeo e Pitagora. Origini e incontri di culture nell’antichità, a cura di M. Tortorelli Ghidini, A. Storchi Marino e A. Visconti, Bibliopolis, Napoli 2000, pp. 195-236

Hegel e i sofisti; in G. Movia ( a cura di), Hegel e i preplatonici, Edizioni AV, Cagliari 2000, pp. 199-224

Una volta fui arbusto e muto pesce del mare; in «Vichiana» II (2000), pp. 285-291

Un home entre as du(n)as; in Paula de Lemos-Marga do Val, Entre Dunas, Espiral Maior, A Coruña 2000, pp. 7-9

Epimenides aus Kreta. Odeer: wenn ein Mann sagt, dass er lügt, sagt er die Wahrheit, oder lügt er?; in Greek Philosophy and Epistemology, ed. by K. Boudouris, vol. II, Athens 2001, pp. 30-50

Parmenides - Pocza/tki myßvli filozoficznej i naukowej ; in «Przegla/d Filozoficzny» 10 (2001), pp. 125-133

Che cosa ha ‘veramente’ detto Epimenide ; in Epimenide cretese, a cura di A. Mele e M. Tortorelli Ghidini, Luciano Editore, Napoli 2001, pp. 357-390

Le definizioni socratiche di  episteme; in Il  Teeteto di Platone: struttura e problematiche, a cura di Giovanni Casertano, Loffredo, Napoli 2002, pp. 87-117


Linee di ricerca:

Presocratici (in particolare Eraclito, Parmenide, Empedocle, sofisti) e Platone. Su Platone, in particolare, si stanno sperimentando nuove metodologie di approccio e di analisi del testo, fondate sulla messa in questione della “struttura” del dialogo, intesa non soltanto come struttura della rappresentazione drammatica, delle argomentazioni, della successione degli interlocutori, ma anche come significativa componente della stessa elaborazione di “dottrine” fondamentali, quali la stessa teoria delle idee.