Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Cat.n. 258

Elena Irrera

Figure del bello nella filosofia di Aristotele.

ISBN 978-88-7588-162-7, 2016, pp. 64, formato 140x210 mm., Euro 7– Collana “Il giogo” [68].

In copertina: Immagine tratta da un video realizzato da Philip Scott Johnson. In alto, a sinistra: Scultura greca del periodo classico, part.

indice - presentazione - autore - sintesi

7,00

Elena Irrera è docente in Filosofia Antica e assegnista di ricerca in Filosofia della Politica nella Facoltà di Lettere e Filosofia. È stata responsabile di unità per il progetto FIRB “Alimentare il rispetto. Politiche alimentari e istanze minoritarie nelle società multiculturali”, in collaborazione con le università di Pavia e Milano, in qualità di ricercatrice a tempo determinato (Marzo 2012-Ottobre 2015). Laureatasi in filosofia (Bologna, 1999) presso l'università degli studi di Bologna, ha proseguito i suoi studi nel Regno Unito, conseguendo un Master di Ricerca e un PhD in Filosofia Antica presso l'università di Durham (2001-2004). Negli anni 2005-2007 e 2009-2010 è stata Lecturer a tempo determinato in Filosofia Antica ed Etica presso l'università di Warwick (Regno Unito), e ha tenuto corsi monografici su Platone, Aristotele e John Stuart Mill. Negli anni 2008 e 2009 è stata Honorary Research Fellow in Filosofia Antica presso l'università di Durham. Dal 2009 al 2012 è stata cultrice della materia in filosofia politica presso il dipartimento di Storia Antica presso l'Università di Bologna. È stata membro del gruppo di ricerca “Poetry and Philosophy in the light of Plato” con sede principale all'università di Bergen (Norvegia) (2008-2015). È collaboratrice della rivista “Il pensiero politico”. È Referee” per le riviste internazionali “Acta Academica” e “Ancient Philosophy”.

Irrera si è occupata prevalentemente di filosofia greca antica, in particolar modo dell'etica e politica di Aristotele, delle sue connessioni con l'ideale greco di “bellezza” e delle relazioni tra istituzioni politiche e teorie della felicità nel mondo antico. È inoltre interessata alla filosofia di Platone e, in particolare, alla natura e del ruolo del dialogo filosofico nella formazione etica e intellettuale del lettore. È attualmente impegnata nello studio dei concetti di “rispetto” e “tolleranza” nella filosofia politica antica, moderna e contemporanea, con particolare attenzione al loro valore normativo e alla connessione tra essi e la giustizia sociale.

È autrice di due monografie: Il bello come causalità metafisica in Aristotele (Mimesis, 2011), un tentativo di ricostruzione del ruolo giocato dal bello (to kalon) nella metafisica, cosmologia e nella riflessione pratica di Aristotele; Sulla bellezza della vita buona: fini e criteri dell'agire umano in Aristotele (Carabba, 2012), un percorso di analisi e di intersezione di aspetti etici, politici e biologici della speculazione dello stagirita. Filo conduttore di tale percorso è uno studio della nozione di Eudaimonia,che viene esaminato nella sua accezione di “bene umano”. Scopo condiviso delle due monografie è quello di mostrare che il bello, anziché costituire una statica proprietà degli oggetti, si rivela un fattore attivamente operante in natura, prefigurando per di più la possibilità di un agire pratico umano improntato alla contemplazione intellettuale dei princìpi di bellezza. Ha inoltre pubblicato numerosi saggi, tra i quali Choosing One's Own Life: Individual Happiness and Political Expertise , in B.G. Renzi-S. Rainey (eds.), Noesis, Cambridge, Cambridge University Press, 2005, pp. 73-96; Between Advantage and Virtue: Aristotle's Theory of Political Friendship, «History of Political Thought» 26 (2005), pp. 565-585. Immagini della vergogna tra antico e moderno , «Intersezioni» 27(2007), pp. 5-22. 

È attualmente impegnata nella stesura di una ricostruzione storico-filosofica dei concetti di rispetto e di tolleranza nel mondo antico.

Monografie

1) Il bello come causalità metafisica in Aristotele (Mimesis Edizioni, 2011)

2) Sulla bellezza della vita buona. Fini e criteri dell'agire umano in Aristotele (Carabba Editrice, 2012).

 

Curatele:

Con Giovanni Giorgini, Rethinking Cicero as Political Philosopher, «Ethics and Politics», Trieste, EUT, 2014.

Con Giovanni Giorgini, The Roots of Respect. A Historic-Philosophical Itinerary, Berlin, De Gruyter (in corso di pubblicazione), 2016.

Articoli 

(Precedenti al 2004)

1) Platone e L'Irrazionale: Un'interpretazione della follia Dionisiaca, «Arcipelago», 6 (2001), pp. 13-21.

2) Philosophers and Corrupt Political Systems in Plato's ‘Republic', «Copula», 19 (2002), pp. 71-91.

(Successivi al 2004)

3) Between Advantage and Virtue: Aristotle's Theory of Political Friendship, «History of Political Thought» 26 (2005), pp. 565-585.

4) Choosing One's Own Life: Individual Happiness and Political Expertise, in B.G. Renzi-S. Rainey (eds.), Noesis, Cambridge, Cambridge University Press, 2005, pp. 73-96.

5) Tra realtà e utopia. Il buon governante, il buon cittadino e la città ideale nella Politica di Aristotele, «La società degli individui» 26 (2006), pp. 59-70.

6) Immagini della vergogna tra antico e moderno, «Intersezioni» 27(2007), pp. 5-22.

7) Le ragioni dell'utile e quelle del bello in Aristotele (Politica III, 10-11), «Il Pensiero Politico» 42(2009), pp. 289-313. 

8) Striving for Contemplation. True Politicians vs good Politicians in Aristotle's Philosophy, «Elenchos», 3(2010), pp. 77-110.

9) Being a Good Ruler in a Deviant Community. Aristotle's Theory of the Polity, «Polis» 27(2010), pp. 58-79.

10) Can a Good Citizen be a Good Ruler? An answer from Aristotle's Politics, «Acta Philosophica» 21(2012), pp. 127-148.

11) A Eulogy of the Written Dialogue? Education, Beauty, and Progression in Plato's Symposium, «Norwegian Journal of Philosophy» (Norsk Filosofisk Tidskkrift) 44(2013), pp. 44-58.

12) Pratica e attitudine della tolleranza in Aristotele. Una lettura contemporanea, «Il Pensiero Politico» 46(2013), pp. 59-85.

13) The Normative Significance of Aristocratic Constitutions in Aristotle's Politics, «Res Publica Literarum», 1(2013):  http://e-archivo.uc3m.es/bitstream/handle/10016/19030/normative_irrera_RPL_2013_1.pdf?sequence=1

14) Cicero on Different Kinds of Respect for Persons. A ‘Darwallian' Approach, in G. Giorgini and E. Irrera (eds.), Rethinking Cicero as Political Philosopher, cit., pp. 482-505.

15) (Scritto con Beatrice Sartini), Rispetto, sicurezza e pluralismo alimentare. Tensioni concettuali e prospettive di conciliazione, in E. Ceva (ed.), Pluralismo Alimentare, «Notizie di Politeia» XXX, 114(2014), pp. 94-108.

16) (Scritto con Beatrice Sartini), Sicurezza alimentare tra nutrizione e diversità culturale. Il problema dell'adeguatezza del cibo, in A. Massaro (a cura di), L'anima del cibo. Percorsi tra emozione e coscienza, Roma, Aracne, 2014, pp. 83-88.

17) Tolleranze a confronto. Visioni contemporanee e la "Contro Midia" di Demostene, «Filosofia Politica», anno 2014, fascicolo 3, pp. 467-486.

Di prossima pubblicazione

18) From the State of Nature to a Sovereign Power. Hobbes on Respect for Persons, in G. Giorgini-Elena Irrera (eds.), The Roots of Respect. A Historic-Philosophical Itinerary, Berlin, De Gruyter (in corso di pubblicazione), 2016.

19) Respect as an Object of Equal Distribution? Opacity, Individual Recognition and Second-Personal Authority, in Manuel Knoll and Stephen Snyder (eds.), Pluralism and Conflict: Distributive Justice beyond Rawls and Consensus, De Gruyter, 2016.

20) Food Security at Risk. A Matter of Dignity and Self-respect, in Mary Rawlinson (ed. By), Routledge Handbook on Food Ethics, London and New York, Routledge, 2016.

21) Primary Friendship in the City: Respect, Duties of Virtue and Other Selves in Aristotle’s Politics, in J. Jinek and V. Konradova (eds.), Koina ta tón filón, Praha, OIKOYMENH, 2016.

22) Placing Respect in the Foreground. Plato on Different Kinds of Recognition, in C. Horn and J. Jinek (eds.), Festschrift für F. Lisi F. Lisi, Praha, OIKOYMENH.

23) The Normative Significance of Aristocratic Constitutions in Aristotle's Politics, reprinted in PHGE FONS (2016) 

 

Attualmente in visione (in vista di pubblicazione in volumi collettanei)

24) A Praise of The Philosophical Written Speech? Ethics and Philosophical Progression in Plato's Symposium

25) Perfect Friendship in the Political Realm. A Philosophical trait-d'union between the Nicomachean Ethics and the Politics?

26) Self-Images of Socrates: Respect of Tradition and Critical Examination in Plato’s Apology

27) Il concetto di “bene umano” in Aristotele: assoluto o relativo?

28) Il bello in Aristotele: tra metafisica e politica. 

Recensioni 

(Precedenti al 2004)

1) J.P. Vernant, Tra Mito e Politica, «Filosofia Politica», 2 (2000), pp. 297-298.

2) J.Annas, Platonic Ethics. Old and New, «Il Pensiero Politico», 33(2000), pp. 337-338.

3) A. Capra, Agon Logon. Il Protagora di Platone tra Eristica e Commedia, «Journal of Hellenic Studies», 123 (2003), p. 257.

(Successive al 2004)

4) P. Rosati, Logoi Preplatonici. Tra logica e Letteratura, «Bollettino della società filosofica italiana», 186(2005), pp. 84-85.

5) Richardson Lear, Happy Lives and the Highest Good, «Filosofia Politica», 2005(19), pp. 253-4.

6) Eugene Garver, Confronting Aristotle's Ethics. Ancient and Modern Morality, «Il pensiero politico», 2007(40), pp. 571-573.

7) R. Kraut (ed by), The Blackwell Guide to Aristotle's Nicomachean Ethics, Oxford, Blackwell, 20006, «Il pensiero politico» 2008(3), pp. 395-397.

8) Arianna Fermani (a cura di), Aristotele. Le tre Etiche, Milano, Bompiani, 2008, «Il pensiero politico» XLV(2012), pp. 256-257.

 9) Federico Zuolo (a cura di), Ierone o della Tirannide, Roma, Carocci, 2012, «Il Pensiero Politico» 2012(45), p. 109-111.

10) Arianna Fermani (a cura di), L'etica di Aristotele. Il mondo della vita umana, Brescia, Morcelliana, 2012,  «Il Pensiero Politico» 2012(45), pp. 256-257. 

11) Giovanni Brizzi, Roma. Potere e identità dalle origini alla nascita dell'impero cristiano, Bologna, Patron Editore, 2012, «Il Pensiero Politico» 2013(46), pp. 230-240.

12) Pia Campeggiani, Le ragioni dell’ira. Potere e riconoscimento nell’antica Grecia, Roma, Carocci, 2013,«Il Pensiero Politico» 2014(47), pp. 264-266.

13) AA.VV., De Republica instituenda: Les utopies polítiques clàssiques en la construcciò de la societat moderna STVDIA PHILOLOGICA VALENTINA, n. 16, 2014, 195 (di prossima pubblicazione ne «Il Pensiero Politico»)

14) Joachim Aufderheide and Ralf M. Bader (eds.): The Highest Good in Aristotle and Kant, in «Ethical Theory and Moral Practice», http://link.springer.com/article/10.1007/s10677-015-9666-5?wt_mc=internal.event.1.SEM.ArticleAuthorOnlineFirst

15) Simon Weber, Herrschaft und Recht bei Aristoteles, Berlin, München, Boston, De Gruyter, 2015, (di prossima pubblicazione ne «Il Pensiero Politico»)

 


© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it