Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Ebook 1040

Costanzo Preve

Marx e Darwin: libere riflessioni sulla scienza, sulla filosofia e sulla ideologia.

Pubblicato su “Atrium. Studi metafisici e umanistici”. Rivista trimestrale, Anno IX, 2007, numero 1, pp. 20.

indice - autore - sintesi

download

Indice

Premessa

PARTE PRIMA

1. Il problema fondamentale della filosofia. La filosofia è da un lato il nostro tempo appreso nel pensiero, e dall’altro essa verte su ciò che è ed è eternamente
2. I concetti di Scienza e di Verità dall’antichità classica all’attuale congiuntura storica postmoderna
3. Il problema storico-sociale del nichilismo e del relativismo
4. La riconversione dei tarantolati: dalla mania per la classe operaia rivoluzionaria alla mania per i diritti umani e per il darwinismo
5. Fenomenologia storico-politica dell’Elefantino Giuliano Ferrara

PARTE SECONDA
6. Oliviero Toscani e il Michelangelo pubblicitario e Carlo Bernardini e il pensiero religioso come “malformazione della cultura umana”
7. Michel Onfray e la ricostruzione ateologica della storia della filosofia occidentale. Un ritorno (inconsapevole?) alla religione staliniana dell’ateismo
8. Jan Assmann e la riproposta della critica politeista alla struttura concettualmente dispotica ed autoritaria del monoteismo
9. Corrado Augias e Carlo Augusto Viano sulla vita “troppo umana” di Gesù e sulla natura del suo processo e della sua condanna a morte per crocefissione
10. Il ritorno dell’“ateismo militante” di Maria Turchetto e di Piergiorgio Odifreddi e il suo significato politico-sociale nella congiuntura storica attuale
11. La critica di Paolo Flores d’Arcais a Jürgen Habermas e la sua pittoresca miseria filosofica
12. Riflessioni conclusive sulla natura del cosiddetto “laicismo” oggi. La doppia natura istituzionale e filosofica del laicismo e l’interminabile conflitto delle sue polarità, chiave interpretativa per comprendere la situazione filosofica di oggi

PARTE TERZA
13. Un’autocertficazione personale necessaria, per onestà verso il lettore
14. Il concilio Vaticano II come punto di partenza per l’intera analisi
15. Ipotesi sul profilo religioso di Benedetto XVI
16. Ipotesi sul profilo filosofico di Joseph Ratzinger
17. Osservazioni conclusive sul rapporto fra il pensiero di Ratzinger ed il cosiddetto “pensiero laico”

Breve nota bibliografica generale

© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it