Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Ebook 1065

Margherita Guidacci

Il nostro mondo.

Articolo pubblicato sulla rivista Rassegna, a. I, n° 5, settembre 1945, pp. 7.

indice - autore

download

Indice

 

 

 

Il mondo dominato dall’idea di Dio

 

L’uomo si è fatto guidare dalla coscienza di se stesso

 

Epoche teocentriche ed epoche antropocentriche

 

Ogni epoca civile è teocentrica o antropocentrica

 

La nostra società non è teocentrica né antropocentrica

 

Gli antichi agivano in nome di Dio e in nome dell’uomo

 

Il nostro mondo è meccanocentrico

 

La macchina è la nostra fede, è il totem della nostra èra

 

Il nostro corpo è minacciato quanto la nostra anima

 

La nostra è una barbarie che non fa nemmeno bene alla salute

 

Anormale e violenta è la vita fisica dell’uomo moderno

 

Crisi, in tutti i campi, della persona umana, crisi tremenda come non si era mai verificata nella storia

 

Lo sterminio perpetrato dalla Germania e la bomba atomica dell’altro campo

 

Poiché tre rendono testimonianza sulla terra: lo spirito, l’acqua e il sangue

 

Qualche sorso dell’acqua del Lete sarebbe certo la cura più efficace per l’umanità

 

Rifiutare l’acquiescenza, denunziare lo squilibrio che si nasconde sotto ogni equilibrio insano

 

Di fronte alla Verità occorre gridare dal profondo

 

© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it