Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Ebook 1073

Costanzo Preve

L’eguale libertà. Saggio sulla natura umana.

1994, Vangelista, pp. 99. Il libro viene reso fruibile gratuitamente in formato PDF con l’autorizzazione dell’autore.

indice - autore - sintesi

download

Indice

 

 

Introduzione

 

I

La natura umana e la libera individualità in Marx.

Il concetto di natura.

Il concetto di natura umana.

Il concetto di natura umana in Marx.

Dall’ente generico alla libera individualità.

Una dialettica triplice: il borghese, il cittadino, il compagno.

 

II

Il comunismo e la storia della filosofia occidentale.

Il problema dell’Essere.

Aristotele: natura umana, politica e teoria.

Epicureo: natura umana, amicizia e piacere.

Paolo di Tarso: natura umana, fede e salvezza.

Spinoza: natura umana, potenza e saggezza.

Robespierre: natura umana, eguaglianza e virtù.

Hegel: natura umana, coscienza e libertà.

 

III

La dialettica storica della figura del compagno.

Engels, Kautsky e il movimento socialista come erede del cristianesimo.

Lenin: il primato antropologico della razionalità politica.

Stalin: la costruzione dell’Uomo Nuovo attraverso lo Stato-Partito.

Trotzskij: un’eresia gnostica della salvezza socialista.

Che Guevara: l’ultimo grande ringiovanimento del progetto comunista novecentesco.

Il comunismo italiano: eguale o diverso?

La dialettica della contestazione occidentale: 1956-1989.

La dialettica della coscienza degli intellettuali: 1956-1989.

La dialettica della dissoluzione burocratica: 1956-1989.

La dialettica della trasformazione populista.

 

IV

Verso una nuova possibile comunità.

Comunità e mercato. Due approcci di Althusser e di Braudel.

La teoria borghese del disincanto da Weber a Koselleck.

L’implosione del comunismo storico novecentesco.

La comunità delle eguali libertà.

Il legame sociale, sola struttura del comunismo.

 

Conclusione.

 

Nota bibliografica generale.

© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it