Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Cat.n. 306

Marcella Continanza

La rosa di Goethe. Poesie. Prefazione di Dacia Maraini.

ISBN 978-88-7588-219-8, 2018, pp. 80, formato 130x200 mm., Euro 10.

In copertina: Salvador Dalí, Rosa Meditativa, 1958.

indice - presentazione - autore - sintesi

10,00

La scrittura come necessità, sembra dirci Marcella Continanza in questa sua nuova opera intitolata e dedicata al simbolo poetico per eccellenza: la rosa. Una raccolta di versi che attraversa il tempo e lo spazio di una vita, luoghi amati mai dimenticati, nuove città dove ritrovare sé stessi.

[…] Qui

camminare è percorrere

il labirinto

del proprio essere.

Nell’incessante bisogno di mettere radici altrove e al tempo stesso di preservare quelle che conserviamo tutti in un angolo nascosto del nostro animo per avere ancora il piacere di sentire vicina quell’infanzia che non potremo mai dimenticare.

[…] l’infanzia è un cucchiaio di miele che gira

in una tazza di latte al mattino

è marmellata d’arancia, d’uva, biscotti

è fiaba col bacio della buonanotte

è un paese senza paura.

Marcella Continanza, attenta testimone della nostra società come giornalista e poeta, in questi versi riesce a condensare insieme diversi temi: il tempo, la memoria, la nostalgia, la natura e i tanti incontri di una vita, reali e virtuali, come accade ad un intellettuale che si ciba delle storie, delle vite altrui in quel continuo scambio che mette in moto la nostra fantasia.

Dacia Maraini

Giugno 2018.

© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it