Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Cat.n. 318

Giovanni Casertano

Venticinque studi sui preplatonici. Introduzione di Luca Grecchi.

ISBN 978-88-7588-251-8, 2019, pp. 488, formato 170x240 mm., Euro 35 – Collana “Il giogo” [99].

In copertina: Statue di filosofi greci: Socrate, Antistene e altri. British Museum di Londra. In quarta: Anassimandro, bassorilievo. Roma, Museo Nazionale Romano.

indice - presentazione - autore - sintesi

35,00

Sommario

Introduzione di Luca Grecchi

Avvertenza

Generalia

Ricomposizione o rilettura del passato?

L’infanzia di Eros (da Omero a Parmenide)

La regina, l’anello e la necessità

L’immagine nei Presocratici

Epimenide

Che cose ha “veramente” detto Epimenide

Ionici

Può ancora Talete essere considerato il “primo filosofo”?

Tempo, movimento e morte nella filosofia degli Ionici

Pitagorici

I Pitagorici e il potere: i molti sensi di un rapporto

Il numero-corpo, l’anima pulviscolo ed il respiro del tempo

Quel che Pitagora non ha detto

I primi Pitagorici nella testimonianza aristotelica

Parmenide

ΠIΣΤOΣ ΛΟΓΟΣ ed ΑΠΑΤΗΛΟΣ ΚΟΣΜΟΣ ΕΠΕΩΝ in Parmenide di Elea

Astrazione ed esperienza: Parmenide (e Protagora)

Noterelle parmenidee

Aristotele critico di Parmenide

Eraclito

Piacere e morte in Eraclito (Una “filosofia” dell’ambiguità)

Eraclito in Sesto Empirico

Empedocle

Amore e morte in Empedocle

Orfismo e pitagorismo in Empedocle?

Una volta fui arbusto e muto pesce del mare

Democrito

Logos e nous in Democrito

L’amicizia, un sentimento complesso: Democrito

Gorgia

L’ambigua realtà del discorso nel perì tou me ontos di Gorgia

Verità, errore e inganno in Gorgia

Hegel sui sofisti

Hegel e i sofisti

Indice dei nomi

© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it