Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Cat.n. 379

Aldo Lo Schiavo

Filosofia del mito greco. In Appendice: Themis, la dea del giusto consiglio.

ISBN 978–88–7588-296-9, 2021, pp. 80, formato 140x210 mm, Euro 10 – Collana “Il giogo” [132].

In copertina: Themis di Ramnunte, dal tempio di Nemesi (ca. 300 a.C.), Museo Archeologico Nazionale di Atene. In quarta: Charites (grazie), rilievo votivo, periodo arcaico. Glyptothek, Monaco di Baviera, Germania.

indice - presentazione - autore - sintesi

10,00

Sommario

I. Caratteri Distintivi

1. Mito e religione

2. Il policentrismo greco e la sua koine

3. Una religione senza dogmi

4. Ricchezza della riflessione mitica

5. Il mito, unione di fantasia e razionalità

6. Il divino, rappresentativo di tutti gli aspetti della realtà

II. Il mondo preolimpico

1. Il mostruoso in Omero e in Esiodo

2. Permanenza del mondo preolimpico

3. L’altra faccia dell’essere

III. Il pantheon olimpico

1. Il mito teo-cosmogonico

2. L’origine del mondo

3. La successione delle generazioni divine

3.1. I primi nati

3.2. La prima generazione.

A: La linea Chaos-Notte

3.3. La prima generazione.

B: La linea Gaia-Urano

3.4. La seconda generazione

4. Il governo di Zeus. La ripartizione delle timai

5. L’ordinamento olimpico. Le spose di Zeus

6. Un pantheon complesso

Schema teo-cosmogonico esiodeo

IV. Strutture razionali del mito greco

1. Gli dèi, simbolo non causa dei fenomeni

2. La ambivalenza del divino

3. Il Pantheon, un sistema di relazioni aperte

4. L’incontro-scontro della coppia regale

5. Relazioni oppositive. La battaglia degli dèi

6. Associazioni divine

7. L’unione-separazione dei contrari

(gli amori di Ares e Afrodite)

V. Sophia, mythologia, philosophia

1. Un governo aristocratico del mondo

2. L’unità come equilibrio dinamico delle differenze

3. Sophia, il sapere del fondamento

4. La razionalità di sophia

tra mythologia e philosophia

Bibliografia orientativa

Appendice

Themis, la dea del giusto consiglio

© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it