Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Cat.n. 233

Camilla Migliori

La carriera di Edipo. Prefazione di Daniele Orlandi.

ISBN 978-88-7588-140-5, 2015, pp. 96, formato 130x200 mm., Euro 10, Collana  di teatro Antigone [13].

In copertina: Edipo e i responsi  dell’oracolo, collage di Camilla Migliori.

indice - presentazione - autore - sintesi

10,00

Tre visioni opposte della figura paterna e del concetto di autorità.

Una regista, un attore e una giovane assistente, stanno provando uno spettacolo d’avanguardia che si ispira alla figura di Edipo.

Il testo su cui lavorano diventa un’occasione per rivelare il modo in cui ciascuno di loro ha vissuto il rapporto con il proprio padre.

Durante le prove, la necessità di cercare un teatro rispondente alle loro aspirazioni crea una spaccatura all'interno del gruppo: Guido, l’attore, non esita a ricorrere ai favori di un dirigente corrotto per ottenere una “raccomandazione” a pagamento ; la regista Adriana si oppone drasticamente all'idea di Guido, mentre Chiara, giovanissima assistente alla regia, cerca di mediare le due posizioni.

Sul finale i tre personaggi prenderanno le loro drastiche decisioni e si avvieranno per strade diverse seguendo ciascuno il proprio intimo modo di sentire.

 

© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it