Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Cat.n. 181

Antonio Bonacchi

Che lavoro fai? ...IL VIOLINISTA! Sì, ma di lavoro?
Arte, mestiere, misteri del suonare il violino.

ISBN 978-88-7588-058-3, 2011, pp. 192, formato 140x210 mm., FUORI CATALOGO - ESAURITO

In copertina: Gabriele Natali, violino - Giovanni Lucchi, arco. Foto Lucio Ghilardi

indice - presentazione - autore - sintesi - invito alla lettura - DISPONIBILE PRESSO EDIZIONI CURCI

FUORI CATALOGO
VOLUME FUORI CATALOGO Editrice Petite Plaisance

DISPONIBILE da EDIZIONI CURCI


Antonio Bonacchi

WHAT IS HE

Che cos’? è
- Un uomo, naturalmente.
Si, ma cosa fa?
- Vive, ed è un uomo.
Certo, ma deve pur lavorare. Avrà una qualunque occupazione.
- Perché?
Perché si vede che non appartiene ad una classe agiata.
- Non so. Ha molto tempo per sé, e fa delle bellissime sedie.
Qui ti volevo! Allora è un ebanista.
- No, No!
Insomma un falegname.
- Nient’affatto.
Ma l’hai detto tu.
- Che cosa avrei detto io?
Che faceva sedie, era un falegname.
- Ho detto che faceva sedie, non che è un falegname.
Va bene. Allora le fa per diletto?
- Forse! Secondo te, un tordo è un flautista di professione, o solo un dilettante?
Direi che è soltanto un uccello.
- E io dico che lui è solo un uomo.
Ho capito! Cavilli sempre.
(D. H. Lawrence)

Babbo a giorni alterni, scrittore della domenica, violinista per passione, liutaio e archettaio per diletto, tornitore autodidatta, informatico per necessità, imprenditore per divertimento, inventore per passatempo, cuoco per amicizia.

Risponde a: antonio@musicherie.com

© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it